The Project

Questa avventura nasce dall’incontro sulla Via della Seta dei preziosi tessuti uzbeki ed il design italiano. Stiamo lavorando per creare un mix di cultura ed innovazione, declinando le loro tradizionali stoffe con il nostro gusto. In particolare utilizziamo l’ adras (seta ikat) ed il bakhmal ( velluto di seta ) locali, oltre al tessuto dei suzani, tipici arazzi ricamati.

Tutti i capi sono pezzi unici, realizzati interamente a mano: il risultato di un abbraccio tra lo straordinario artigianato locale e la creatività italiana…

I materiali cosi’ preziosi prendono vita con i nostri modelli. L’unione e’ magica perche’ e’ un’armonia di culture, di tradizioni e di arte. I capi a volte vengono ulteriormente impreziositi da un artista italiano che li dipinge con colori meravigliosi. I nostri cappotti vengono foderati con lane preziose o sete italiane, giapponesi, indiane o di paesi lontani con l’intento di creare un filo invisibile che unisca la bellezza di  tutto il mondo.

Events

Tashkent Fashion Week, Talent House (Torino), White (Milan), World Ladies Club (Dubai), Dreamers (Torino), Azimut Yacht Event (Elba).

La nostra Storia

La nostra storia ha il sapore della curcuma, del thè di Samarcanda con anice e menta e del cioccolato di Torino.
La nostra storia è un volo di aquiloni colorati che riescono a veleggiare nel cielo solo con il vento contrario, guidati da mani innocenti di bambini festosi che giocano davanti alle madrasse.
La nostra storia corre al tramonto tra i fazzoletti variopinti delle donne nei campi  di cotone, si posa sui bachi da seta ed arriva, attraversando le Alpi ai palazzi barocchi.
La nostra storia è dita che si intrecciano, tradizioni antiche che si mescolano con il profumo del futuro, occhi di donne che si riconoscono e si scelgono per sempre.
La nostra storia è fatica, attesa, gioia, aereoporti, occhi segnati, notti a disegnare, piazze nel cuore dell’Asia e dell’Europa, fiumi…è una canzone dei Beatles e un notturno di Chopin.
La nostra storia è una famiglia che si stringe intorno ad un sogno, riconoscendo la forza dirompente della moda e che unisce con l’impeto di una tempesta stoffe uzbeke fatte a mano e con i telai di legno alla modellistica al design e alla creatività italiana.
La nostra storia è una sfida portata avanti da cuori giovani scalpitanti con idee nuove, un pizzico di follia e la passione pura che si ha solo a vent’anni.
La nostra storia è una sfida portata avanti da cuori con i capelli bianchi, un pizzico di follia e la passione pura che si ha solo quando hai attraversato la vita e hai visto tutto, credendoci sempre.
La nostra storia è un profondo inchino davanti alle donne uzbeke abili ricamatrici, talentuose, straordinarie, silenziose e pazienti artiste.
La nostra storia è fili di seta tinti stesi al sole rabbioso nei cortili dove i bambini si rincorrono e le
loro madri creano.
La nostra storia è i nostri viali alberati, le sartorie, le donne chine sulla stoffa, la matita che corre, la
fantasia che galoppa.
La nostra storia è seta, cotone, atlas, adras, bakhmal, bekasab, velluto, lana uniti in una danza
magica e senza tempo.
La nostra storia è sedersi per terra a piedi nudi con il thè tra le stoffe che ci accarezzano per incontrarci, scontrarci, confrontarci e di nuovo incontrarci.
La nostra storia è Beltepà, un quartiere popolare alla periferia di Tashkent dove in un’umile casa abbiamo conosciuto una creatura dolcissima: Nigora, una donna dalle mani e dal cuore d’oro, che ha lasciato questo mondo ma continua a guidarci.
La nostra storia è risalire la corrente, convinti che la passione, le mani, il valore delle persone, l’arte, la cura del tempo ed il cuore parlino una lingua universale e siano l’unica speranza.